giovedì 13 febbraio 2014

IMPRESSIONI IN QUEL DI CONEGLIANO

Ore 06:45 mi presento a casa di Matteo con due brick marchiati Tavernello.....Lui mi rivolge uno sguardo esterefatto e subito gli spiego che bisogna curare il corpo e idratarsi più del dovuto prima e dopo una gara...dopo esserci chiariti su questo piccolo dilemma, partiamo direzione Thiene per il consueto ritrovo con la mitica compagine giallo nera.
Ore 09:00 siamo in quel di Conegliano, pronti a ritirare pettorali ed effettuare il riscaldamento...in fase di preparazione per stemperare la tensione scaldo i muscoli del mio amico Matteo con dei speciali massaggi e lui sembra gradire in modo particolare la mia tecnica...poi per rompere il fiato e anche le gambe adottiamo un semplicissimo riscaldamento in salita con pendenza media del 19%.
Ore 09:55 mi sistemo in griglia di partenza, circa un paio di metri dietro agli alieni Kenioti e noto con stupore come tutti vogliano prendere la loro scia...io ormai sono una sardina in scatoletta ma va bene così...
Pronti e via dopo 100m mi ritrovo costretto a slaloneggiare come Tomba ai tempi d'oro, tra parecchia gente che forse credeva la gara fosse lunga circa 75m....Dopo 300m la situazione per fortuna si sistema e i primi gruppetti si formano.....Cerco di fare la mia andatura e sentire fin da subito come rispondono le gambe e il cervello...

Km 1-6.....Le gambe rispondono positivamente...Corro insieme a colei che si rivelerà la vincitrice della categoria femminile che tiene un'andatura molto buona...Passo al 6°km in 21:22 media 03:34.

Km 6-11...Mi sento bene e così provo a spingere ulteriormente aiutato dalla vista in lontananza di un podista che si fa sempre più vicino e così stringo i denti e avanti tutta.....11°km in 38:41 media 03:31.

Km 11-21...Continuo a procedere senza sentire troppo la stanchezza anche se non sono aiutato sicuramente dal percorso ricco di sali e scendi impegnativi (cavalcavia, ponti, ecc...) e quando ormai manca davvero poco, a circa 100m dall'arrivo, altra salita breve ma intensa...provo il tutto per tutto, mi sparo così l'ultimo allungo attaccato alla canna del gas(cit.Bress) e così sorpasso un altro atleta e poi finalmente si passa sotto il gonfiabile e si stoppa il polar...Chiudo in 01:15:08 media 03:33, felicissimo del risultato ottenuto con tanta grinta e denti stretti fino all'ultimo centimetro...Grazie a tutti e alla prossima ciaooooo...Ora si può finalmente festeggiare con i brick.

1 commento:

  1. Raccontaci come era il tavernello!!!!! Tur-one

    RispondiElimina